?>

Almeno 160 migranti annegati al largo della Libia in una settimana

Almeno 160 migranti annegati al largo della Libia in una settimana

GINEVRA - «Durante l'ultima settimana, almeno 160 persone hanno perso la vita nel Mediterraneo centrale, al largo della Libia», ha twittato Safa Msehli, portavoce dell'OIM a Ginevra. «Quasi 1500 migranti sono annegati su questa rotta quest'anno», ha sottolineato.

ABNA24 – «Tra il 12 e il 18 dicembre, 466 migranti sono stati soccorsi/intercettati in mare e riportati in Libia», ha riferito poi anche l'ufficio dell'OIM in Libia. Il Paese nordafricano è un importante punto di passaggio per decine di migliaia di migranti che ogni anno cercano di raggiungere l'Europa attraverso le coste italiane, distanti circa 300 km. Per lo più provenienti dai paesi dell'Africa sahariana, i richiedenti asilo sono spesso preda dei trafficanti, quando non muoiono nel tentativo di attraversare. Travolta da una grave crisi politica dopo la caduta del regime di Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia è nel ciclone delle critiche per i maltrattamenti inflitti ai migranti. Le autorità hanno lanciato un raid anti-migranti nella capitale all'inizio di ottobre, provocando un morto e almeno 15 feriti. Durante questa operazione, condotta ufficialmente in nome della lotta al narcotraffico, sono state arrestate almeno 5000 persone. Pochi giorni dopo, circa 2000 migranti sono fuggiti da un centro e sei di loro sono stati uccisi dalle guardie libiche, secondo quanto riferisce l'OIM.

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*