?>

Brasile, Bolsonaro ha fatto circolare dati falsi sulle vittime di Covid-19

Brasile, Bolsonaro ha fatto circolare dati falsi sulle vittime di Covid-19

BRASILIA-Una commissione parlamentare brasiliana ha mostrato, il 17 agosto, che il presidente, Jair Bolsonaro, ha utilizzato dati falsi per affermare che il bilancio delle vittime della pandemia di Covid-19 è stato “gonfiato” dai governatori e dai sindaci.

ABNA24 : Il gruppo parlamentare ha preso in considerazione una dichiarazione di Alexandre Marques, funzionario della Corte dei conti dell’Unione (TCU) che ha ammesso di essere stato l’autore di un “documento di lavoro” che Bolsonaro ha citato come se fosse un documento ufficiale di quell’organo, per affermare che il Paese ha avuto almeno “il 50% in meno di morti” per coronavirus. Lo riporta il sito sicurezzainternazionale.luiss.it. Il presidente ha rilasciato questa dichiarazione lo scorso giugno, quando il Paese aveva già avuto 475.000 morti per coronavirus e ha quindi accusato sindaci e governatori di “gonfiare” quelle cifre per ricevere dallo Stato maggiori risorse finanziarie per far fronte all’emergenza sanitaria.

L’informazione è stata negata all’epoca dalla TCU, ma anche così, Bolsonaro ha insistito sul fatto che i documenti di quell’organo ammettevano la possibilità che le morti per Covid-19 fossero state “fraudolentemente esagerate”.

Il funzionario della TCU ha precisato, davanti alla commissione, che questo “documento di lavoro” era parte di una discussione “preliminare” che è stata messa da parte quando è stato accertato che non c’erano frodi nel bilancio reale delle vittime. Marques ha confessato di aver inviato quel “documento di lavoro” a suo padre, il colonnello Ricardo Silva Marques, che a sua volta lo ha trasmesso a Bolsonaro. “Mio padre è un amico del presidente e glielo ha inviato. Ero indignato per questo, perché non avrei mai immaginato che lo avrebbe condiviso con nessuno”, ha dichiarato il funzionario.

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*