?>

Duma: 'nessuno scambio con uomini battaglione Azov'

Duma: 'nessuno scambio con uomini battaglione Azov'

MOSCA - Sulla questione dello scambio di prigionieri di guerra in Ucraina, e' intervenuto Leonid Slutsky, ...

ABNA24 : il capo della commissione Esteri della Duma di Stato. "I militari ucraini catturati ad Azovstal non dovrebbero essere restituiti a Kiev", ha detto. "La mia opinione non è cambiata: non dovrebbe esserci uno scambio di combattenti del battaglione Azov, il loro destino dovrebbe essere deciso dal tribunale". In precedenza l'agenzia russa Interfax, citando proprio Slutsky che fa parte della squadra negoziale russa, aveva scritto che Mosca stava studiando la questione dello scambio di militanti Azov con l'oligarca filorusso Viktor Medvedchuk, in carcere a Kiev per tradimento.

Dopo la caduta dell’acciaieria Azovstal a Mariupol, gli uomini del battaglione Azov si sono arresi all'esercito russo.  Subito dopo i media occidentali hanno cominciato a parlare di un eventuale scambio: soldati prigionieri russi, in cambio degli “eroi di Mariupol”, ribattezzati così dal regime di Kiev con Zelensky che, su Telegram, ha scritto: “abbiamo bisogno di eroi vivi”.

Ma in Russia, c’è chi pensa diversamente. Il deputato russo Leonid Slutski ritiene che i mercenari usciti dai sotterranei delle acciaierie meritino la pena di morte e ha proposto di fare per loro un’eccezione alla moratoria sull’applicazione della pena capitale in Russia. “Le bestie vanno processate, a maggior ragione se si provano i loro mostruosi crimini contro l’umanità. Ribadisco la mia proposta: occorre fare un’eccezione nella moratoria sull’applicazione della pena di morte in Russia”, ha scritto sul suo account Telegram. 

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*