?>

Emirati, attivista prigioniero 'punito' per aver denunciato abusi in carcere

Emirati, attivista prigioniero 'punito' per aver denunciato abusi in carcere

Abu Dhabi - Dopo la pubblicazione di una lettera del prigioniero politico ...

ABNA24 – Ahmed Mansoor, attivista per i diritti umani in carcere dal 2017, le autorità emiratine hanno reagito spostando Mansoor in una cella più piccola e isolata, negandogli l’accesso alle cure e sequestrandogli gli occhiali da lettura. La lettera dell’attivista, pubblicata dai media a luglio dell’anno scorso, denunciava gli abusi subiti in carcere. 

Ahmed Mansoor, attivista per i diritti umani degli Emirati Arabi Uniti, entra nel suo quarto anno di detenzione in isolamento.

Mansoor sta scontando una condanna a 10 anni di carcere, emessa nel maggio 2018 per il reato di “offesa allo status e al prestigio degli Emirati Arabi Uniti e dei suoi simboli, compresi i suoi leader“, unicamente in relazione al suoattivismo per i diritti umani. Prima del suo arresto era l’unica voce indipendente, non ancora in carcere, a parlare attraverso il suo blog e account Twitter delle violazioni dei diritti umani all’interno del paese.

Ahmed Mansoor si trova nella prigione di al-Sadr ad Abu Dhabi, in condizioni drammatiche.Dal suo arresto, risalente al 20 marzo 2017, èin isolamento e gli è stato consentito di lasciare la sua piccola cella solo per pochissime visite familiari e in una sola occasione per respirare aria fresca nel cortile destinato agli esercizi ginnici. Per protestare contro questo trattamento, ha intrapreso per due volte losciopero della fame. Azioni coraggiose, ma che hanno compromesso le sue condizioni di salute. 

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*