?>

Iran: ministro esteri, la guerra non è la soluzione in nessuna parte del mondo

Iran: ministro esteri, la guerra non è la soluzione in nessuna parte del mondo

TEHERAN - Il ministro degli Esteri iraniano ha definito la posizione di Teheran basata sulla fine della crisi ucraina attraverso una soluzione politica e ha aggiunto.

ABNA24 : "L'Iran non considera accetabile la guerra in Ucraina, Yemen, Afghanistan o in qualsiasi parte del mondo". Stando all'IRNA, venerdì il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir Abdullahian e il ministro degli Esteri polacco Zbigniew Rao hanno discusso dello stato delle relazioni bilaterali, degli sviluppi regionali e internazionali, tra cui la crisi ucraina e i colloqui di Vienna. In questa conversazione telefonica, Amir Abdullahian ha elogiato gli sforzi del governo polacco per aiutare gli sfollati e i richiedenti asilo durante la guerra in Ucraina, in particolare il trasferimento di cittadini iraniani. il ministro degli Esteri iraniano ha inoltre affermato che l'Iran è pronto a inviare aiuti umanitari agli sfollati in Ucraina e fornire assistenza umanitaria ai richiedenti asilo in Polonia. In questa conversazione telefonica, il ministro degli Esteri polacco, pur riferendosi al contesto storico delle relazioni tra i due paesi, in particolare all'ospitalità umanitaria del popolo iraniano agli immigrati polacchi durante la seconda guerra mondiale, ha menzionato queste relazioni come onorevoli per entrambe le parti e ha affermato: Finora 1400 iraniani sono entrati in Polonia dal confine ucraino e continuano ancora gli sforzi dei nostri funzionari per aiutarli. Zbigniew Rao ha definito la questione di un corridoio umanitario per l'evacuazione di donne e bambini e la fornitura di cibo e assistenza medica agli sfollati ucraini una necessità fondamentale e ha sottolineato che finora, la Polonia ha accolto oltre un milione e mezzo di richiedenti asilo dall'Ucraina. 

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*