?>

La Corte sionista convalida la legge discriminatoria ‘Israele casa nazionale del popolo ebraico’

La Corte sionista convalida la legge discriminatoria ‘Israele casa nazionale del popolo ebraico’

TERRITORI OCCUPATI-La Corte Suprema del regime sionsita ha respinto un ricorso contro la cosidetta legge “Nazione-Stato del 2018” che sancisce Territori Occuapati come "casa nazionale del popolo ebraico".

ABNA24 : Secondo la TV sionista Kan, citato dall’IRIB, giovedì la corte ha convalidato la legge approvata dalla Knesset esattamente tre anni fa che definisce il regime di occupazione israeliana come “Stato della nazione ebraica” e non di tutti i suoi cittadini.

La legge - varata in via definitiva sotto la guida dell'epoca di Benyamin Netanyahu - era stata attaccata in quanto discriminatoria nei confronti dei cittadini non ebrei e vari gruppi di diritti civili avevano presentato ricorso alla Corte.

La legge tra i suoi vari punti afferma che i cittadini non-ebrei non hanno diritto di reclamare la propria appartenenza a quella stessa terra. In termini pratici un ebreo che abita a Washington e ha mai vissuto nei Territori Occupati può vantare diritti e appartenenza a differenza di un cittadino arabo che pure con la sua famiglia vive da generazioni nella sua terra storica.

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*