?>

La Siria ridicolizza la riunione di Roma della 'Coalizione anti Daesh'

La Siria ridicolizza la riunione di Roma della 'Coalizione anti Daesh'

La Siria ridicolizza le false vittorie di cui si appropriano gli Usa contro l'ISIS-Daesh e assicura che chi davvero combatte i terroristi è l'esercito siriano e non la cosiddetta coalizione.

ABNA24 : Coloro che hanno contribuito a sconfiggere Daesh sono l'esercito siriano, le forze russe, l'esercito iracheno e ogni combattente contro il terrorismo nella regione, e non questa alleanza i cui attacchi mirati di civili e strutture innocenti, sia in Siria e in Iraq", ha ricordato, oggi, il ministero degli Esteri siriano in una dichiarazione citata dall'agenzia di stampa SANA . In risposta ai risultati dei recenti incontri tenuti a Roma sulla Siria e sulla presunta lotta della cosiddetta coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti contro il gruppo terroristico Daesh, il Ministero degli Affari Esteri e degli Espatriati siriano ha aggiunto che Il Paese arabo si rammarica che i ministri degli esteri di alcuni Stati siano stati costretti a partecipare a questi incontri e ad accettare ciecamente le due dichiarazioni emanate, preparate dagli Stati Uniti e dai suoi alleati. Il dicastero siriano ha considerato "inesistenti e illusorie" le vittorie degli Stati Uniti e dell'Occidente contro questo gruppo terroristico e ha assicurato che tutti sanno che questi trionfi sono fuorvianti e contraddicono la realtà delle politiche americane sul campo . Inoltre, si sono criticate le misure coercitive unilaterali imposte alla Siria dagli Stati Uniti e dall'Occidente - che impediscono al popolo siriano di accedere a medicine, cibo e carburante - e il saccheggio di grano e petrolio siriani da parte delle forze di occupazione della Siria. Il governo siriano considera illegale la presenza di truppe statunitensi e straniere in Siria e denuncia che Washington e i suoi alleati forniscono sostegno a gruppi terroristici, il che ha complicato la crisi in cui continua a sprofondare il Paese arabo. In questo stesso contesto, diversi rapporti rivelano che gli Stati Uniti hanno un nuovo piano per rinnovare la struttura Daesh e giustificare così la sua presenza in Siria, con il pretesto di combattere il gruppo terrorista, quando,  in realtà, cerca di depredare la ricchezza del paese arabo. Il documento redatto dagli Usa, al quale fa riferimento la cancelleria siriana è stato sottoscritto da gli altri membri della sedicente coalizione: Italia, Canada, Egitto, Francia, Germania, Grecia, Iraq, Irlanda, Giappone, Giordania, Libano, Paesi Bassi, Norvegia, Qatar, Arabia Saudita, Turchia, Emirati Arabi Uniti, Inghilterra e i rappresentanti della Lega degli Stati arabi e dell'Unione europea.

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*