?>

Leader: fallita guerra economia USA, e' merito dei nostri lavoratori

Leader: fallita guerra economia USA, e' merito dei nostri lavoratori

Tehran - Se il piano degli Stati Uniti per indebolire l'economica iraniana non ha raggiunto ...

ABNA24 – obiettivi desiderati, e sono stati gli stessi americani ad ammettere che la loro guerra economica contro l'Iran e' fallita, questo e' merito dei nostri lavorati, gli eroi della Jihad economica, i soldati del fronte dell'industra e della produzione interna. Sono le parole della Guida suprema, l'ayatollah sayyed Ali Khamenei, nell'incontro con un gruppo di imprenditori, produttori e attivisti industriali del paese, oggi a Tehran. 

"Informare la gente dei progressi ottenuti nel settore economico e' utile per contrastare la guerra psicologica del nemico", ha aggiunto. "Non ha avuto successo il piano del nemico per colpire la produzione interna", ha proseguito il Leader spiegando che i nemici hanno cominciato una guerra contro l'economia iraniana per portarla al collasso. Poi volevano mettere il popolo contro l'establishment. E quella era solo l'inizio ...".  "E' stata un' invasione economia contro il Paese che ha causato problemi alla vita della gente, ma non ha potuto mettere in ginocchio l'economia, la produzione interna non e' crollata. Il loro piano ha subito un fallimento umiliante per loro ed un portavoce del Dipartimento di Stato americano lo ha confermato esplicitamente qualche giorno fa". L'ayatollah Khamenei poi ha rivolto la parola ai responsabili chiedendo loro di "non condizionare l'economia a qualcosa che non è alla portata delle mani del Paese".

Secondo la Guida suprema oggi lavorare e rafforzare la produzione interna e' una "jihad" (combattere per volere di Dio) e ha aggiunto: "Coloro che hanno resistito all'offensiva economica, coloro che hanno neutralizzato gli sforzi del nemico per impedire la vendita di petrolio e gas dell'Iran, coloro che non hanno permesso al nemico di tagliare le risorse in valuta estera e di bloccare gli scambi commerciali dell'Iran con l'estero, loro in realtà sono dei combattenti della Jihad che e' una dei più grandi preghiere".

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*