?>

Messico rivela contratti legati alla società sionista NSO Group

Messico rivela contratti legati alla società sionista NSO Group

CITTÀ DEL MESSICO-Il Governo messicano ha consegnato alla Procura generale, il 28 luglio, 31 contratti firmati con aziende legate alla società sionista NSO Group, per un importo di 61 milioni di dollari, con lo scopo di acquisire apparecchiature di spionaggio per intercettare i telefoni dei leader dell’opposizione.

ABNA24 : L’impatto sulle casse pubbliche ammonta a 1.970 milioni di pesos, che corrisponde a poco più di 61 milioni di dollari, “per l’acquisizione di software, hardware, database, piattaforme, licenze e manutenzione di queste apparecchiature”, ha spiegato il segretario alla sicurezza dei cittadini, Rosa Icela Rodríguez, sottolineando che con l’attrezzatura acquisita, “è stata violata la privacy di diversi giornalisti, di politici, di attivisti sociali, di uomini d’affari, di difensori dei diritti umani e di legislatori”.

Secondo quanto riferito dai funzionari, i contratti sono stati firmati negli ultimi due anni del Governo dell’ex presidente del Messico, Felipe Calderón, che ha guidato il Paese dal 2006 al 2012, e durante l’intero mandato presidenziale dell’ex capo di Stato, Enrique Peña Nieto, che ha preso il potere dal 2012 fino al 2018.

Il Governo messicano ha precisato che i contratti sono stati consegnati alla Procura “affinché si possano svolgere le relative indagini e si possano individuare i responsabili di questa pratica illecita”. L’attuale presidente del Paese, Andrés Manuel López Obrador, ha evidenziato che la sua amministrazione “ha come premessa fondamentale la libertà e la trasparenza. Nessuno viene spiato, le persecuzioni politiche e lo spionaggio sono finite”.

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*