?>

Migranti, 110 persone su un gommone vicino Malta

Migranti, 110 persone su un gommone vicino Malta

Nonostante la grande attenzione riservata all’emergenza coronavirus, ci sono altri problemi -seppur minori, ora- di cui l’Italia si deve preoccupare.

(ABNA24.com) La questione migranti è sempre aperta per il nostro Paese, e tra venerdì 13 e sabato 14 marzo sono arrivate due richieste d’aiuto da parte di Alarm Phone.

Alarm Phone ha ricevuto numerose telefonate da un gommone, con 110 persone a bordo, che si trovava nella zona SAR (Search and Rescue) maltese. Al momento della prima telefonata i migranti avevano già trascorso oltre 30 ore sul gommone dopo essere fuggiti dalla Libia.

Secondo quanto riferito dal comunicato stampa di Alarm Phone "Alarm Phone ha informato le Forze Armate di Malta (AFM) sia per email che telefonicamente. Nelle ore successive Alarm Phone ha aggiornato AFM sulla posizione del gommone in movimento per ben 8 volte [...] Mentre la nave Guneshli, arrivata sul posto, stava ancora ispezionando la zona alla ricerca del gommone, AFM ha richiesto ad Alarm Phone di chiedere alle persone a bordo del gommone di usare luci di segnalazione per farsi trovare dalla nave cisterna. Verso le 5 di questa mattina, AFM ha confermato con una comunicazione telefonica che la nave Guneshli aveva trovato il gommone in pericolo.


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*