?>

Siria, oltre 75 mila persone in condizioni estremamente precarie

Siria, oltre 75 mila persone in condizioni estremamente precarie

Per i più fragili, come bambini, anziani e persone malate, l’impossibilità di difendersi dal freddo costituisce un reale pericolo per la sopravvivenza.

(ABNA24.com) Damasco- Circa 200 mila siriani sono obbligati a fuggire dall’inizio della guerra, circa 117 mila sono potute rientrare nei territori di provenienza, dove però hanno trovato distruzione e carenza di beni di prima necessità. Oltre 75 mila persone restano sfollate e in condizioni estremamente precarie, soprattutto a causa dell’abbassarsi delle temperature.

L’abbassamento delle temperature costituisce il problema principale per tutte queste persone che sono scappate senza potere portare nulla con sé e che dunque sono prive di abiti e calzature invernali. Soprattutto per i più fragili, come bambini, anziani e persone malate, l’impossibilità di difendersi dal freddo costituisce un reale pericolo per la sopravvivenza.

La metà degli sfollati e rifugiati, che si aggiungono ai milioni che la guerra in Siria ha già generato in 8 anni di conflitto, sono minori.


/129


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*