?>

Twitter censura giornalista scientifico per pubblicare risultati di test clinici Pfizer sui vaccini

Twitter censura giornalista scientifico per pubblicare risultati di test clinici Pfizer sui vaccini

WASHINGTON-I social network come luogo libero e neutro dove è possibile il confronto delle idee? No.

ABNA24 : La realtà è ben diversa. I social sono ormai divenuti luoghi dove è ammesso solo il pensiero unico dominante, e vige la censura più ferrea nei confronti di ogni voce dissonante. Finanche il dubbio pare non sia più ammesso. Gli episodi sono ormai innumerevoli e quasi all’ordine del giorno. Lo riporta il sito .lantidiplomatico.it. L’ultimo caso è quello riguardante la censura subita da un ex giornalista scientifico del New York Times, Alex Berenson, sospeso per aver semplicemente citato i risultati di uno studio clinico di Pfizer e sollevato dubbi sull’introduzione dell’obbligo vaccinale. Al contempo la Casa Bianca ha accusato sia il Washington Post che il New York Times di reportage irresponsabili sul Covid, ma sorprendentemente Twitter non ha sospeso quegli account. È la licenza del censore. Twitter non è disposto a consentire alle persone di leggere o discutere punti di vista con cui non è d'accordo come azienda.

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*