?>

Usa, agenti sparano ma uccidono bimba di 8 anni, per i pm non hanno colpa

Usa, agenti sparano ma uccidono bimba di 8 anni, per i pm non hanno colpa

Uccisa per errore dai poliziotti a soli 8 anni ma per la sua morte, secondo i pm, non possono essere incriminati gli agenti che hanno sbagliato bersaglio ma solo chi ha avviato la sparatoria.

ABNA24 – È il nuovo caso che sta facendo discutere gli Stati Uniti dove gli unici incriminati per la morte della piccola Fanta Bility sono i due adolescenti di 16 e 18 anni che hanno fatto scattare l’intervento della polizia. I fatti risalgono al 27 agosto scorso quando gli agenti erano stati chiamati nei sobborghi di Philadelphia per una sparatoria in corso fuori dal campo sportivo locale, dove si stava disputando una partita di football tra giovani. Quando sono arrivati sul posto, i poliziotti hanno iniziato a sparare a loro volta verso un'auto che credevano erroneamente fosse la fonte degli spari ma al cui interno vi era invece la famiglia della bimba che è stata raggiunta da un proiettile ed è morta.

Ora, a quasi tre mesi dalla sparatoria mortale, l'ufficio del procuratore distrettuale ha riconosciuto che sono stati gli spari della polizia a colpire Fanta e tre altri passanti rimasti feriti ma hanno stabilito che gli unici responsabili sono i due ragazzi perché sono coloro che "hanno avviato gli eventi che hanno portato ala sparatoria mortale". I due adolescenti infatti sono stati accusati di omicidio di primo grado mentre per i tre agenti coinvolti nella morte della bimba, figlia di immigrati africani, non c’è stato alcun provvedimento e possono continuare a lavorare normalmente. Una decisione che ha suscitato indignazione nella comunità e fatto infuriare la famiglia che teme che la polizia stia cercando di eludere la responsabilità. La famiglia Bility ha intentato anche una causa contro la città di Sharon Hill e il dipartimento di polizia locale.(fanpage.it)

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*