?>

Usa, dem: "Trump mentì su Soleimani, no minaccia imminente"

Usa, dem:

"La spiegazione in questo rapporto non fa alcun cenno a una minaccia imminente, la giustificazione che il presidente ha offerto agli americani era falsa".

(ABNA24.com) WASHINGTON-Il presidente della commissione Affari esteri della Camera, il dem Eliot Engel, ha attaccato l'amministrazione Trump per aver giustificato in un nuovo rapporto l'assassinio del martire generale Qassem Soleimani, comandante delle Forze Quds del Corpo della Guardia della Rivoluzione islamica dell'Iran in base all'autorizzazione data dal Congresso nel 2002 per l'uso della forza militare in Iraq.

"La spiegazione in questo rapporto non fa alcun cenno a una minaccia imminente, la giustificazione che il presidente ha offerto agli americani era falsa".

Il 3 gennaio il generale Soleimani, insieme a lui anche il vice-presidente di Hashd Shaabi, Abu Mahdi al-Mohandes sono stati martirizzati nel raid Usa a Baghdad.



/129


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*