?>

Yemen: gli al Houthi prendono un’imbarcazione della coalizione

Yemen: gli al Houthi prendono un’imbarcazione della coalizione

Sanaa - Il governo di salvezza nazionale yemenita ha confermato, lunedì 3 gennaio, che ...

ABNA24 – i loro combattenti hanno preso il controllo di un’imbarcazione battente bandiera emiratina, al largo delle coste del governatorato occidentale di Hodeidah. Secondo quanto riferito dalla coalizione militare a guida saudita, la nave trasportava attrezzatura medica. Come specificato dal portavoce dell’alleanza , il colonnello Turki al-Maliki, l’imbarcazione, soprannominata “Rawabi”, era partita dall’isola di Socotra, nel Mar Rosso, ed era diretta al porto saudita di Jizan, a Nord dello Yemen, quando è stata attaccata poco prima della mezzanotte tra il 2 e il 3 gennaio. “Le milizie Houthi devono rilasciare immediatamente l’imbarcazione, o le forze della coalizione adotteranno tutte le misure necessarie a rispondere a tale violazione” ha affermato al-Maliki, minacciando altresì l’uso della forza. È stato lo stesso portavoce a riferire che l’imbarcazione trasportava ambulanze, forniture mediche, tende, dispositivi per la comunicazione e una cucina da campo, oltre ad altri accessori volti al funzionamento dell’ospedale da campo precedentemente allestito sull’isola di Socotra.

Da parte loro, gli al Houthi, tramite un proprio portavoce militare, Yahya Sarea, hanno giustificato la mossa dichiarando che l’imbarcazione sequestrata, in realtà, trasportava attrezzatura di tipo militare ed è entrata nelle acque yemenite senza autorizzazione, commettendo una flagrante violazione. Come affermato dal portavoce su proprio account Twitter, la nave, il cui equipaggio sarebbe formato da individui di diversa nazionalità, avrebbe compiuto “azioni ostili”, minando la sicurezza e la stabilità del popolo yemenita. Alla luce di ciò, la coalizione è stata esortata a non rispondere con la forza o attraverso azioni “folli”.

Parallelamente, un altro portavoce del movimento Ansarallah, Abdusalam Salah, ha parlato di un sequestro avvenuto “con successo”, il quale rappresenterebbe una risposta legittima al perdurante assedio della coalizione in Yemen.

342/


Inviare il Vostro commento

Il Vostro indrizzo della posta elettronica non sara' pubblicata. Riempire le caselle segnate con *

*