AhlolBayt News Agency (ABNA)

source : Parstoday
martedì

4 giugno 2024

20:46:20
1463346

L’Iran all'avanguardia dell’operazione di trapianto più complicata in Asia

Il successo nel trapianto più complicato del mondo, quello dell'intestino, ha reso l'Iran il leader dell'Asia e in alcuni casi il leader del mondo.

Non solo il trapianto intestinale, ma ora i nuovi metodi di ricostruzione e riabilitazione di questa parte poco conosciuta del corpo hanno messo l'Iran in buone condizioni scientifiche.

I metodi innovativi del dottor Hamid Nikopour, capo del dipartimento di riabilitazione intestinale dell'ospedale Abu Ali Sina e assistente professore dell'Università di Scienze Mediche di Shiraz in Iran, e del suo team per i trapianti intestinali, hanno attirato l'attenzione di altri paesi e persino di medici americani sono addestrati da loro. In questo articolo potete vedere alcuni estratti delle sue parole in un'intervista al quotidiano Hamshahri.Secondo il dottor Nikpour, la differenza temporale tra l’Iran e il mondo nel caso dei trapianti intestinali riusciti non è molta. Il primo trapianto intestinale riuscito in Iran è stato eseguito nel 2007 presso l'ospedale Namazi di Shiraz dal dottor Nik Iqbalian. Il trapianto intestinale non è solo: viene eseguito anche il trapianto multiorgano. Il primo trapianto multiorgano è stato eseguito in Iran nel 2010.Confronto tra trapianto intestinale in Iran e paesi importantiIl capo del dipartimento di riabilitazione intestinale dell'ospedale Abu Ali Sina di Shiraz, in Iran, ha affermato che il trapianto intestinale è quello con meno successo e il minor trapianto in termini statistici, e ha aggiunto che ogni anno in Iran vengono eseguiti tra gli 8 e i 10 trapianti intestinali, e dal suo inizio sono stati eseguiti un totale di 111 interventi chirurgici. Questo numero è 40 in un paese come la Cina, 42 in Giappone e 43 in Corea del Sud. Ci sono meno di 10 interventi chirurgici in Turchia e meno di 100 in America. Per questo motivo l’Iran è leader nei trapianti intestinali in Asia ed è l’unico centro che esegue questo numero di trapianti.

342/