AhlolBayt News Agency (ABNA)

source : Parstoday
martedì

28 maggio 2024

17:08:10
1461910

Cari fratelli e sorelle! Lavorare con l'intenzione di servire il popolo è la benedizione di Dio/ Il messaggio del Leader della Rivoluzione al nuovo parlamento

In occasione dell'inizio dell'attività del 12esimo Parlamento della Repubblica islamica, l'Imam Khamenei, Guida Suprema dell’Iran, ha inviato un messaggio ai deputati dal suo rappresentante prima delle cerimonie del giuramento.

Nel suo messaggio di lunedì, il Leader ha sottolineato che con l'inizio puntuale del lavoro del 12esimo Majllis, “ci prostriamo dinanzi a Dio, il Saggio, l'Invincibile, ringraziandoLo per la democrazia religiosa, il Suo grande dono al popolo dell'Iran”.

Il Leader ha poi sottolineato l’importanza di continuare e rafforzare la “democrazia religiosa”, descrivendola come un “grande dono divino” alla nazione iraniana.

L’Ayatollah Khamenei ha affermato che ogni nuovo Parlamento può illuminare con nuova luce l'orizzonte della nazione ed incrementare la speranza e la motivazione del popolo ed ogni membro del Majlis è un rappresentante dell’intera nazione, il che significa che il lavoro principale dei legislatori è garantire gli interessi nazionali del paese.

Sempre secondo la Guida suprema, “dinanzi alle sfide politiche, le virtù morali acquisiscono maggior valore. Il timore di Dio, il perdono, l'onestà, la sincerità, la responsabilità, il lavorare senza tornaconto sono importanti. Bisogna stare attenti al proprio essere”.

Il Leader ha inoltre sottolineato che i progetti nazionali di sviluppo non dovrebbero essere approvati in un modo “estremo” che superi il budget stanziato.

Nel suo messaggio al nuovo Parlamento islamico l’Ayatollah Khamenei rivolgendo la parola ai nuovi deputati del Majlis, ha affermato che lavorare con l'intenzione di servire la gente, è un'opera di bene premiata da Dio, il Sapiente, in questa e nell'altra vita.

“Uno dei premi divini mondani per questa azione è l'affetto della gente, ed i funerali del defunto presidente Raisi e del suo seguito con milioni di persone sono un esempio di questo premio divino. Che la Misericordia di Dio sia con loro!”, si legge ancora nel messaggio dell’Ayatollah Khamenei.

342/